Aver visto il film The Social Network, può aiutarci a capire meglio il titolo di questo mio articolo. Facebook, quando nacque nell’Università di Harvard, era pensato solo come un Social Network tra studenti ma per renderlo appetibile e utilizzato da tutti, il geniale Mark Zuckerberg, introdusse lo “stato sentimentale” che ancora oggi appare nel nostro profilo. Parlo della situazione personale ovvero, single, sposato, impegnato, fidanzato ecc… questa funzione fece diventare il Social Network un must all’interno del campus e lo portò in altre Università come Stanford e Ivy.

Questa caratteristica ha portato grande fortuna a Big Blue e lo sa benissimo il suo creatore che si appresta a far uscire a livello mondiale la sua nuova App per gli appuntamenti: Facebook Dating.

Facebook Dating promette di trovarti l’Amore!

La nuova App di Zuckerberg per l’Amore è un “ritorno alle origini” visto che è orientata a cercare l’anima gemella basandosi sugli interessi degli utenti e sulle passioni di chi la utilizza. Grazie ad algoritmi ben calibrati, Dating proporrà a chi la utilizza, persone in base agli interessi condivisi e alle preferenze fisiche che introdurremo nel profilo. Proprio questo sarà slegato da Facebook e da Instagram anche se, per i più pigri, si potranno prendere dati e foto dai social più utilizzati al Mondo.

facebook-dating-andrea-parisi-soluzioni-2

Di App per appuntamenti ne esistono parecchie tra cui la regina, Tinder! Chi ha utilizzato Tinder sa benissimo che può sincronizzarsi con Facebook e cercare l’anima gemella provando a mandare prima dei segnali passivi e successivamente passando alla messaggistica. La differenza tra le due App però è sostanziale: Tinder punta ai rapporti occasionali, alle avventure serali quindi al mordi e fuggi, Facebook Dating invece punta a trovare l’Amore della tua vita grazie appunto agli algoritmi che proporranno l’utente più affine alle tue passioni.

Perché arriva Facebook Dating?

È normale che l’interesse di Facebook in quest’App è quello di cercare di bloccare l’emorragia che continua a colpire la piattaforma principe. In America infatti, sempre più persone si cancellano dal Social Blue e preferiscono utilizzare altri strumenti come Twitter, Telegram, Snapchat e Instagram anche se quest’ultimo, è sempre più utilizzato dai giovanissimi che preferiscono in ogni caso sistemi di messaggistica instantanea come Direct.

Mark Zuckerberg sa che per mantenere la sua posizione di leadership deve proporre all’utenza sempre più funzioni e la migliore è certamente quella basata sull’Amore e sugl’incontri. Dating ha come scopo principale quello di mantenere dentro le strutture di Facebook l’utenza più giovane e che cerca sul Web l’incontro occasionale o quello definitivo. Logicamente, come lo stile Zuckerberg impone, non si dirà mai che Dating è simile a Tinder ma sono convinto che “fatta la legge si trova l’inganno” e così l’utenza, troverà il sistema perfetto per utilizzare la nuova app d’incontri di Facebook per scopi più ludici e meno nobili, sfruttando così l’immane bacino d’utenza che solo i Social di Zuckerberg possono vantare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi